Quando-Intelligenza-Artificiale-e-Machine-Learning-hero
Finanza e Gestione28 luglio, 2020

La digitalizzazione delle imprese inizia dai dati

La gestione, l’elaborazione e l’analisi dei dati è fondamentale per le strategie aziendali. Ma solo la tecnologia può aiutare il CFO in questo processo.

In ogni azienda il ruolo del CFO sta diventando sempre più importante. L’Office of Finance, infatti, accanto alle tradizionali mansioni di pianificazione e controllo, oggi deve essere anche una guida nel processo di trasformazione e digitalizzazione delle imprese.

Ma qual è il punto di partenza?

L’evoluzione della Business Culture parte dai dati

I dati sono un asset sempre più importante per l’azienda, una fonte di informazioni e insight utili sia per il Finance che per le Operation. È compito del CFO e di tutta l’area Finance saperli gestire e valorizzare in modo efficiente ed efficace al fine di supportare le attività quotidiane e la strategy execution aziendale.

Ma la complessità dei dati, financial e non financial, e la difficoltà di elaborazione di una sempre crescente quantità degli stessi, impone al CFO di ripensare l’architettura delle soluzioni e dei sistemi per ottimizzare l’utilizzo dei dati per monitorare e migliorare performance presenti e future.

Software CPM: quali devono essere le caratteristiche

Le soluzioni a supporto del lavoro del CFO, quindi, devono essere in grado di compiere operazioni di Planning e Forecasting continuativi e modificabili sulla base dei risultati ottenuti e degli insight ricevuti dai dati, con lo scopo di predire, rimodellare e accelerare il processo di decision-making.

I software CPM delle aziende devono garantire:

  • semplicità di implementazione, per il reparto IT aziendale;
  • facilità di utilizzo e autonomia nella gestione per l’area Finance,
  • unificazione di molteplici processi;
  • governance dei dati provenienti da diverse fonti;
  • rapidità di elaborazione dei dati;
  • collaborazione tra le diverse business unit e contributor di processo;
  • evoluzione e aggiornamento continuo delle tecnologie, quali AI, ML e Predictive Intelligence.

Per rispondere a queste necessità, i sistemi di Corporate Performance Management non potranno che essere innovativi, flessibili e robusti per adattarsi alle esigenze delle aziende e supportarle nel processo di digitalizzazione.

I software legacy, tradizionali, i fogli di calcolo o molteplici sistemi di lavoro difficili da manutenere e con lunghi tempi di implementazione e programmazione, dovranno essere sostituiti con nuove soluzioni rapide e intelligenti, supportate da una Built-in Financial Intelligence, cioè soluzioni software già integrate con logiche, regole preconfigurate e best practice dei processi finanziari in modo da non richiedere onerose operazioni di progettazione e scripting IT per essere rese operative.

In questo senso, i sistemi CPM on Cloud risultano essere un enabler alla modernizzazione: garantiscono un deployment veloce, un utilizzo immediato e sistemi costantemente up-to-date in base agli ultimi aggiornamenti tecnologici.

Per l’Office of Finance diventa fondamentale avvalersi di software che non siano solo asset, ma veri e propri servizi, capaci di essere smart sia rispetto all’implementazione tecnica sia logico-funzionale.

Innovazione dell’area Finance, qual è l’approccio?

Per il CFO e l’Office of Finance risulta determinante essere capaci di pianificare, programmare e misurare i rischi, ripensare l’imprevedibilità, dare valore ai dati e avere sempre un occhio rivolto al futuro. In sostanza, l’approccio da adottare è quello dell’efficienza, nel quale la modernizzazione delle imprese non deve essere considerata un “Nice to have”, ma un “Must have”.

Solo in questo modo le aziende potranno ottenere risultati in tempi rapidi ed essere capaci di affrontare i cambiamenti del mercato con un vantaggio competitivo, garantendo la trasformazione tecnologica e la digitalizzazione dell’azienda.

Richiedi una Demo